martedì 9 febbraio 2016Ultimo Aggiornamento:

Come usufruire del bonus mobili per le giovani coppie

 |   | 
Grazie alla nuova legge di stabilità 2016, il bonus mobili giovani coppie è stato prolungato per tutto il nuovo anno. Grazie a questa opportunità, moltissima gente avrà la possibilità nuovamente di usufruire delle agevolazioni fiscali sul bonus fino alla fine di dicembre 2016.

Ricordo che con la nuova legge sono state anche aggiornate le news sui requisiti per le giovani coppie in possesso di un immobile che vogliono destinarlo ad abitazione principale; più le agevolazioni per coloro che invece hanno deciso di acquistare la prima casa. In questa guida però andrò ad indicarvi dettagliatamente come usufruire del bonus mobili per le giovani coppie nel 2016.


Bonus mobili 2016 – chi può richiederlo ed usufruirne?


usufruire-bonus-mobili-giovani-coppie
I richiedenti per poter usufruire del bonus, dovranno avere una casa in stato di ristrutturazione; solo in questo caso se si comprano mobili ed oggetti per la casa come: gli elettrodomestici, si potranno richiedere le agevolazioni fiscali 2016. Quindi per tutti coloro che hanno o stanno effettuando delle riparazioni o ristrutturazioni edilizie per la casa, potranno beneficiare del bonus riguardante la detrazione Irpef del 50% (Stop al bonus del 65%) a carico dello Stato su tutte le spese sostenute. Per quanto riguarda le spese, si intendono le spese dei beni, come appunto: mobili ed elettrodomestici aventi un limite massimo di rimborso pari a 10.000 euro per abitazione.

Il bonus inoltre possono richiederlo solo le coppie reali. Nel senso che potrà essere richiesto solamente da chi convive già da più di tre anni nella stessa abitazione. Oltre a questo uno dei 2 conviventi non deve superare il 35 anni di età, prima di aver sostenuto le spese di ristrutturazione ed arredo; altrimenti niente bonus fiscale 2016!

Requisiti per il bonus mobili 2016 giovani coppie

Questo speciale bonus per giovani è destinato esclusivamente alle coppie che decidono di comprare gli arredi per la casa nuovi. Però per poter entrare il possesso della detrazione fiscale 2016 al 50% è necessario rispettare dei requisiti importanti, che in questo caso sono:

  • Essere sposati da almeno tre anni;
  • Essere conviventi (con dimostrazione foto, viaggi, ecc…) da tre anni;
  • Uno dei due membri della famiglia deve avere meno di 35 anni di età;
  • L’immobile dove si vive deve essere intestato come abitazione principale (differente da prima casa);
  • Manutenzione straordinaria (non ordinaria) risanamento totale o ristrutturazione della casa;
  • Manodopera per ristrutturazione totale al fine di sistemare una casa presa di mira da eviti calamitosi;
  • La data di inizio lavori dev'essere prima (la ristrutturazione può essere anche dopo) di quella di acquisto dei mobili o elettrodomestici per la casa;
  • Gli oggetti e mobili d’arredo comprati devo essere dichiarati da fattura, così da dimostrare il reale acquisto del bene indicato;
  • Gli acquisti devo avvenire mediante bonifico bancario, bancomat o carta di credito. No all'assegno, neanche se controfirmato;
  • All'interno dei documenti dovranno essere inseriti i dati dei conviventi o sposini, come: codice fiscale coppia, versamento, partita Iva, codice fiscale venditore.

Detrazioni 2016 Bonus mobili - Quali sono gli arredi agevolati?

Per avere la certezza di entrare a far parte della lista di chi potrà richiedere le agevolazioni sugli arredamenti 2016 è necessario capire con certezza quali sono i mobili più agevolati in questa situazione. Nella lista troviamo i seguenti: forni nuovi di classe A+, elettrodomestici di ultima generazione di classe A+, oggetti per la casa aventi un efficienza energetica all'avanguardia e certificata. Per quanto riguarda i mobili, essi invece devono essere utili per il completamente finale dell’arredamento. Comprese anche le spese di trasporto e i costi d’imballaggio e montaggio. Non sono comprese invece le spese effettuate per le pavimentazioni durante la ristrutturazione.

Ti potrebbe interessare =>   Elenco dei bonus ed incentivi 2016    -    Riqualificazione energetica

Come richiedere bonus giovani coppie senza ristrutturare casa

bonus-mobili-coppia-2016-detrazione-50%sgravi-fiscali
Guida per capire come richiedere i bonus mobili e detrarli
Ora vi starete chiedendo: ma è davvero possibile richiedere il bonus 2016 giovani coppie anche se non si esegue la ristrutturazione dell’immobile, si? Si è possibile! È una novità introdotta dal Governo ad inizio 2016, per incentivare i giovani a comprare casa e vivere felici insieme alla loro dolce metà. Questa operazione infatti consente a tutte le coppie con un’età minore di 35 anni di accedere all'agevolazione fiscale in modo più semplice ed usufruire del bonus mobili per le giovani coppie senza ristrutturare casa e senza opere edilizie di alcun genere. L’unico requisito che si deve rispettare è l’acquisto di un immobile “perfezionato” nuovo prima del 31/12/2016.

Ottenere il bonus giovani coppie e le agevolazioni fiscali 2016

Quindi ricapitolando possiamo affermare che le leggi a confronto dell’anno scorso non hanno subito svariati cambiamenti, visto che il bonus alla fine permette di avere una detrazione delle imposte mediante la dichiarazione dei redditi. Il tutto avviene in rate annuali per un massimo di durata pari a 10 anni. Questa riduzione viene quindi applicata solo per chi compra arredamenti per la casa ed elettrodomestici finalizzati a migliorare la propria abitazione in via di ristrutturazione. Proprio per questo il bonus 2016 lo si può ottenere in linea di massima per chi esegue una riabilitazione di edilizia completa e solo in alcuni casi per invece acquista una casa già ristrutturata (indicata come nuova) essendo anche un under 35. Quindi alla fine chi rispetta queste regole avrà la possibilità di utilizzare gli sgravi fiscali 2016 per la detrazione Irpef senza problemi ed ottenere il tutto scontato del 50% appoggiandosi alla legge di stabilità 2016.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).