martedì 1 marzo 2016Ultimo Aggiornamento:

Come inviare e scaricare modello Cud 2016 cartaceo, Inps e telematico

 |   | 
Nuova presentazione del modello Cud 2016: termine era fissato per il giorno 28 febbraio. Come inviare e scaricare il modello Cud 2016 cartaceo, via Inps e telematicamente senza troppe difficoltà? Le modalità di invio dei documenti di certificazione unica, sono sempre le stesse, presso l’istituto di provvidenza sociale "Inps" e tramite posta telematica. 

Il modello Cud 2016 devono essere consegnati all'ente Inps entro il 28 febbraio 2016 (operazioni da eseguire anche se in ritardo), mentre dovranno essere spediti all'agenzia delle entrate entro lunedì 7 marzo 2016 (nel 2015 era il giorno 9 marzo). Ad ogni modo è opportuno evitare ritardi nella consegna.

Come richiedere il Pin online per inviare il modello Cud 2016


Per quanto riguarda l’Inps ricordo che prima di poter inviare o accedere al sito è opportuno richiedere il codice Pin, mediante i servizi online del sito e per farlo vi coniglio di leggere il seguente documento: Come richiedere il Pin online e registrarsi all'Inps velocemente. Una volta al suo interno dovrete inserire tutti i vostri dati, come ad esempio: residenza, codice fiscale, numero di telefono, numero di cellulare, e-mail, tutti i dati anagrafici, data e luogo di nascita. Fatto ciò, vi verrà consegnato un Pin provvisorio e dopo qualche giorno inviato direttamente a casa il Pin reale, con il quale accedere al sito dell'Inps. Una volta eseguito l'accesso, cliccate sulla voce: "sezione servizi online per il cittadino", inserite il codice Pin e procedete per completare la vostra registrazione. Ricordo che sul sito "Istituto Nazionale Previdenza Sociale", dopo la registrazione è anche possibile richiedere e controllare il proprio: Estratto conto dei contributi Inps.

Per chi non si ricorderà il giorno della scadenza, basta fare caso a quando il vostro datore di lavoro vi consegnerà la carta intestata del Cud 2016; ecco in questo caso sarà il momento di inviare tutta la documentazione riguardante la certificazione unica, sui redditi lavorativi, sui redditi assimilati, sui redditi equiparati delle pensioni. I dati da indicare sono quelli dell’anno precedente 2014, i quali saranno sottoposti ai seguenti sistemi di tassazione: ordinaria, separata, imposta sostitutiva e ritenuta a titolo di imposta.


Come inviare e scaricare il modello Cud 2016


Come-inviare-scaricare-modello-Cud-2015-certificazione-unica
Con questo nuovo modello Cud 2016 è stato indicato che bisogna obbligatoriamente presentare il modello entro e non oltre la fine di febbraio; inoltre in caso di cessione, interruzione o termine del contratto lavorativo è opportuno indicare il tutto entro 12 giorni la domanda di fine contratto (in questo caso entra in gioco anche il Tfr).

Per chi volesse invece inviare il modello telematicamente, i termini di invio sono stati cambiati, per questo il sostituto dovrà inviare i dati del Cud entro e il 07/03/2016.


Per scaricare il modello, basta accedere semplicemente alle seguenti pagine web qui indicate:

Cambiamenti nuovo modello Cud 2016


Se ricordate bene, l’anno scorso la certificazione unica poteva essere rilasciata liberamente a proprio interesse, visto che non esisteva un modulo specifico; mentre adesso bisognerà invaiare anche la certificazione unica con modello anche all'agenzia delle entrate, con tutti i dati dei redditi, compensi ricevuti da lavori autonomi e tutte le somme delle provvigioni, oltre alla sezione “dedicata” al bonus 80 euro, dato da Renzi.

Nel caso non dovesse essere inviato in tempo, o nel caso non si dovesse presentare la certificazione entro la data prevista, si dovrà pagare una multa del valore di 100 euro + un eventuale mora per tutti i giorni tardivi. Per evitare qualsiasi tipo di sanzione è consigliato consegnare per tempo tutta la documentazione richiesta o in caso di ritardo, inviare entro e non oltre 5 giorni il modello Cud 2016 modificato.


Invio dei documenti per via cartacea:


Per inviare i documenti per via cartacea sarà opportuno recarsi presso gli uffici Inps presenti sul territorio, vicino alla vostra residenza e richiedere l’inoltro speciale in formato cartaceo, pagando una quota di quasi 3 euro + iva. Nel caso voleste risparmiare o non perdere tempo prezioso, io consiglio di effettuare gli invii telematicamente tramite il proprio Pin online Inps. In questo caso ricordate al vostro datore di lavoro cosa sia meglio pe voi, cosi lui stesso provvederà a richiedere per voi una certificazione cartacea o via internet per procedere all'invio.

Come ricevere Cud 2016 a casa (Problemi e sanzioni per ritardo invio Cud):


Esiste un altro modo per ricevere il Cud 2016 senza troppe difficoltà e riguarda principalmente l’invio a domicilio, esatto, contattando il seguente numero: 803.164 si potrà richiedere un invio speciale del modello Cud 2016 a casa. Mentre per chi non è in Italia, in questo caso mi rivolgo principalmente ai pensionati all'estero è opportuno contattare i seguenti numeri di telefono: 06.59054403, 06.59053661, 06.59055702 (i centralini saranno attivi dalle ore 8:00 alle ore 19:00 tutti i giorni) e indicare tutti i vostri dati anagrafici e anche il codice fiscale.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).